Facebook si sta trasformando da social network a mezzo di comunicazione diffuso a livello globale. Il colosso del web ora diventa anche "radio", annunciando il lancio dei Live audio, ovvero delle dirette in streaming, ma solo "radiofoniche", strizzando l'occhio anche agli appassionati dei podcast. Tra i primi media a collaborare c'è la Bbc.

La mossa, spiega la compagnia, rientra nella strategia di potenziamento delle esperienze "in diretta" per i suoi 
utenti, ormai quasi due miliardi nel mondo. E dopo le varie funzioni che hanno arricchito i Live video - e che hanno inferto il colpo di grazia a pionieri dello streaming come Meerkat e Periscope - ora arrivano i Live audio. "Sappiamo che le persone spesso ascoltano contenuti audio mentre fanno altre cose", dice la società. A giugno Facebook aveva affermato che il testo è destinato a sparire entro 5 anni. Si tratta di una funzione per ora pensata per gli editori, che a volte vogliono poter raccontare storie e notizie solo con le parole, e non con i video. I Live audio sono anche più "leggeri", e quindi più facilmente fruibili in zone con connettività debole a internet. A partire dal Bbc World Service, i Live audio cominceranno nelle prossime settimane con diversi partner (fra i quali anche Harper Collins, LBC e gli autori Adam Grant e Brit Bennett). Dall'inizio del prossimo anno questo formato si aprirà a più editori e agli utenti. Per ascoltare le dirette audio gli utenti di dispositivi iOS di Apple dovranno tenere aperta l'applicazione di Facebook, mentre gli utenti Android potranno anche chiudere l'app e continuare ad ascoltare la diretta audio.
I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti inserite il vostro nome o la modalità anonimo.

Posta un commento

 
Top